Su in profondità

I veri Nemici sono i Nostri Padri

la partita non è ancora chiusa,

l’Arbitro esige sangue

versato nella coppa ride

e si dimena il sentimento di rinascita

finale senza Morte

Ascesa senza Vita.

Bisogna pazientare, tramutarsi in scaglie

tendere alla Gola rigonfia

stringere più forte le caviglie

nella morsa fatale

Uccidere il Padre e la Madre: lo abbiamo già fatto.

Nella storia troppi primogeniti sacrificati

giunge il momento in cui il Primo

ucciderà chi partorisce il dramma

il generato che strozza il generatore

il canto del rito, sull’altare

nuova carne di vecchia fattura

le rughe scompaiono, l’Eternità

che giunge.

Val-di-Fiemme-Alta-Val-Cadino-Alberi-Monumentali-L-Eterno-107

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: