Archivio mensile:giugno 2014

Scicli e l’Onanismo dell’Arte

Quando penso all’Arte sciclitana immagino quelle ragazze stupende, statuarie, perfette. Quelle stesse ragazze con cui scambi quattro chiacchiere e capisci che forse sarebbe stato più proficuo un dialogo con un ameba. Bell’involucro ma zero contenuti. La verità è che non capisco dove si voglia andare a parare, ho provato ad andare dietro le recensioni e […]

Lo smantellamento dell’Uomo-Merce: il primo passo da compiere.

“Noi non siamo speciali. Non siamo nemmeno merda o immondizia. Noi siamo. Noi siamo soltanto e quello che succede succede soltanto.” [Fight Club – Chuck Palahniuk] Siamo una generazione frutto del nichilismo post-ideologico. Non crediamo più a nulla, sguazziamo nel Nulla! E pure il vuoto che abbiamo sondato, forzatamente, continua a spaventarci. La morte rimane l’ultimo punto […]

La logica del disinnesco: come le parole sono diventate innocue.

“Dopo aver sapientemente distrutto la logica del discorso negli ultimi venticinque anni, l’ideologia dominante è in grado di imporre un linguaggio fatto di slogan incoerenti e di parole d’ordine indiscutibili (v. Marcuse). In compenso, i discorsi coerenti delle opposizioni vengono costantemente rifiutati in nome degli slogan ripetuti fino alla nausea e la loro forza imbrigliata […]